Educare col cervello e molto cuore principi base di Neuroeducazione

QUANDO
30 Luglio 2021 / 17:00 - 20:00

TIPOLOGIA DI EVENTO
Laboratorio


  1. Docente: Paolo Mai

Programma:
La neuroeducazione è una recente disciplina dove si incontrano neuroscienze, pedagogia e psicologia con scopo di trasformare le recenti scoperte neuroscientifiche in pratiche educative efficaci . Durante l’incontro parleremo dei meccanismi basici del funzionamento del cervello per costruire, attraverso l’incontro con l’esperienza pedagogica,  pratiche e approcci che permettano ai bambini e bambine di sprigionare il massimo del proprio potenziale . La neuroeducazione sta disegnano un sentiero unico dove benessere e apprendimento viaggiano abbracciati . La conoscenza è un naturale anelito dell’essere umano che va conservato e stimolato attraverso una sempre maggiore consapevolezza di chi educa.

Obiettivi:

  • Fornire degli strumenti operativi in grado di migliorare l’intervento educativo;
  • Acquisire le competenze basiche del Neuroeducatore;
  • Conoscere i meccanismi del cervello che apprende.

A chi è rivolto:
A educatrici, maestre, insegnanti , famiglie e professionisti del settore educativo.

Programma della giornata:

  • Il terreno e i quattro pilastri su cui si costruisce qualsiasi approccio educativo;
  • Il gioco e la corteccia prefrontale;
  • Memoria a lungo termine : l’importanza delle emozioni;
  • La motivazione interna la miccia che accende l’apprendimento;
  • Il cervello preferisce cooperare;
  • Il ruolo centrale dell’arte e del movimento;
  • Il tempo veloce e rigido: il piu’ grande nemico dell’apprendimento;
  • I neurotrasmettitori : il cervello ama il piacere;
  • Non esistono bambini che non possono : il ruolo centrale del clima emotivo e dell’ambiente;
  • La paura allontana la conoscenza;
  • Alcuni spunti operativi;

Il programma che abbiamo pensato non sarà un sentiero rigido ma un orizzonte verso cui ci muoveremo. Saranno possibili delle variazioni qualora l’interazione con i partecipanti lo richiedesse.

La nostra guida: Paolo Mai
Maestro, fondatore dell’Asilo nel Bosco ed esperto di educazione in natura sviluppa il suo personale metodo di insegnamento, analizzando le criticità e i punti di forza della pedagogia moderna. Seguendo gli studi più recenti, che ha ricercato in ogni angolo del mondo, Paolo Mai traccia una via che non ripercorre sentieri già battuti da altri ma che li integra all’insegna delle domande più importanti: che cosa mi aspetto dalla scuola? Che cosa mi rende felice?

Papà di quattro figli, maestro e co-fondatore dell’Asilo nel Bosco e della Piccola Polis, è diplomato in Neuroeducazione ed educazione emozionale presso l’Università di Cordoba, in Argentina. Ex attivista Greenpeace è coautore di L’Asilo nel Bosco, Un nuovo paradigma educativo (Edizioni Tlon, 2016),  autore del libro La Gioia di Educare, pedagogia della bruschetta (Edizioni Tlon 2018).  Tiene seminari e conferenze su educazione in natura e Neuroeducazione in tutta Italia. E’ delegato italiano della rete internazionale RIIEB ( red internacional educacion emocional y bienestar)

 

ATTENZIONE: Viste le normative Covid il workshop è a numero chiuso, massimo 30 persone, ti consigliamo di effettuare prima possibile la prenotazione.


Per problemi legati alle prenotazioni o per ulteriori informazioni > Contatta l’assistenza del Campus

Scegli il biglietto, seleziona il numero dei posti ed effettua una prenotazione

🔴 Le prenotazioni sono chiuse per questo evento. 🔴